tracking

Come rimuovere la ruggine dagli utensili manuali

Più o meno tutti noi disponiamo, nell’angolo fai da te, di un certo numero di utensili manuali, con cui eseguire diversi lavoretti.

Capire come rimuovere la ruggine dagli utensili manuali è importante perché capita frequentemente che, chi non ha un’esperienza specifica di attrezzistica, tenda a dimenticare che utensili e attrezzi, di qualunque tipologia siano, abbisognano di una certa manutenzione, soprattutto quelli che presentano meccanismi, snodi, articolazioni, oppure quelli che, durante l’esecuzione di un lavoro vengono a contatto con acqua o sostanze diverse che portano alla formazione di ruggine.

Occorre sempre tenere presente che un utensile ben funzionante facilita il lavoro mentre uno mal pulito, arrugginito o faticoso da gestire ci può rendere difficile un lavoretto facile. La corretta manutenzione degli utensili deve sempre essere eseguita al temine di un lavoro, ma, se non si trova il tempo, conviene dedicare un’oretta ogni tanto al nostro parco utensili per mantenerlo sempre funzionale e in perfetta forma. Vediamo i principali interventi per rimuovere la ruggine dagli utensili manuali.

Cose di cui avrete bisogno

step 1: Eliminare la sporcizia

Vi sono utensili che non si sporcano o si bagnano granché (pinze, cacciaviti, martelli..) e altri che, per il lavoro che svolgono, sono destinati a sporcarsi: spatole, pennelli, cazzuole. Per rimuovere la ruggine dagli utensili manuali al primo posto c’è la pulizia, che va effettuata subito, a fine lavoro, per evitare che i vari materiali che imbrattano l’utensile induriscano, si secchino diventando difficili da eliminare o addirittura danneggino irrimediabilmente l’utensile.

chiave inglese sporca

step 2: Lavaggi e spazzolature

La pulizia va effettuata in modi differenti a seconda del tipo di materiale da eliminare: tipiche azioni sono i lavaggi in acqua corrente, le spazzolature, raschiature, lavaggi con diluenti ecc. Le lime per metalli meritano un’attenzione particolare perché tendono ad arrugginire. Esse andrebbero sempre spazzolate dopo aver eseguito una limatura, soprattutto su metalli teneri che tendono ad impastare i denti della lima. La pulizia si effettua con spazzolature effettuate con spazzola con setole d’ottone. Si trovano in commercio speciali spazzole per lime, con setole rade e robuste disposte secondo particolari angolature. L’azionamento è unidirezionale e il risultato è ottimo.

lime

step 3: Asciugatura e trattamento protettivo

Dopo l’eventuale lavaggio va eseguita un’asciugatura accurata (ideale è la carta da officina). L’unica eccezione sono i pennelli che vanno lasciati umidi, magari facendo gocciolare tra le setole un minimo di olio lubrificante o di WD-40 Multifunzione. Tutte le parti metalliche (ad esclusione delle lime), se non si prevede un riutilizzo dell’utensile a brevissimo, ricevono una notevole protezione antiruggine se vengono trattate WD-40 Multifunzione.

pulire chiave inglese

step 4: Le lubrificazioni

Anche gli attrezzi che si sporcano di meno vanno comunque trattati adeguatamente. In particolare quelli che hanno parti meccaniche in movimento come pinze, cesoie, morse e morsetti, grip… Dopo una pulizia generale (ottimo l’uso di aria compressa) l’attenzione va posta sui perni, snodi ed eventuali componenti mobili. Utilissimo è l’impiego di un lubrificante penetrante come WD-40 Specialist Lubrificante al PTFE che fornisce una lubrificazione e protezione eccellente riducendo la frizione e l’ usura di utensili e attrezzi, permettendo di estenderne la durata di utilizzo. Inoltre agevola i movimenti e protegge le parti meccaniche interessate.

rimuovere la ruggine dagli utensili manuali

step 5: Utensili da taglio

Gli utensili da taglio vanno periodicamente riaffilati (vedi “Attrezzi da taglio per giardino”). All’affilatura va fatta seguire un’opportuna lubrificazione. Questa è particolarmente necessaria in utensili da taglio come cesoie, forbici per i quali può essere vantaggiosamente utilizzato il WD-40 Lubrificante Secco al PTFE Anti-Frizione che facilita in modo rilevante la scorrevolezza di lame e ganasce sui relativi fulcri.

affilatura roncola

step 6: Rimuovere la ruggine dagli utensili manuali

Se la ruggine è presente bisogna agire in modo diversificato in considerazione del tipo di utensile, tenendo presente che un’azione troppo energica potrebbe modificare la struttura dell’utensile. In generale si può agire con cartavetro di grana fine (es N° 240) o con spazzolino d’ottone sulle parti ossidate per eliminare la ruggine e poi trattare la parte con WD-40 Multifunzione. Sugli snodi o le parti incernierate (es, forbici, cesoie ecc) l’applicazione di WD-40 va ripetuta anche più volte a distanza di tempo.

rimuovere la ruggine dagli utensili manuali

step 7: Ruggine su strumenti di misura

Per rimuovere la ruggine dagli utensili manuali come gli strumenti di misura è consigliabile, almeno una volta all’anno, eseguire una semplice manutenzione, differenziata a seconda del tipo di strumento su cui si opera. Gli strumenti senza parti mobili si puliscono con straccio umido ed eventualmente alcool. Tracce di ossido si eliminano con WD-40 Multifunzione e carta da officina. Attenzione a non agire con mezzi abrasivi che possono modificare il corpo dello strumento di misura.

Doppio metro pieghevole: si pulisce con uno straccio appena umido e si lubrificano gli snodi con WD-40 Multifunzione. Rotella metrica e flessometro: il nastro della rotella e del flessometro si puliscono con straccio in microfibra umido, poi si asciuga. Poi si applica qualche goccia di WD-40 Multifunzione nel sistema di arrotolamento. False squadre con vite centrale: WD-40 Multifunzione sullo snodo e sul corpo ben “tirata” con carta da officina. Calibro: buona lubrificazione col WD-40 Multifunzione sullo scorrevole del nonio e su tutto il corpo. Compasso metallico: come falsa squadra.

attrezzi di misura

Conclusioni

Il tempo di esecuzione per rimuovere la ruggine dagli utensili manuali di circa 60 minuti.

Sentitevi liberi di condividere i vostri consigli per la manutenzione delle vostre attrezzature o lavori fai da te sulla nostra pagina Facebook @OriginalWD40.it o su Instagram @wd40_italia.

Tutorial Correlati

Iscriviti per essere sempre aggiornato sul mondo WD-40!

© 2021 WD-40 Company