tracking

Come riparare il campanello della porta di casa?

Per capire come riparare il campanello rotto occorre prima capire come è realizzato il circuiti elettrico. Il circuito del campanello di casa non è alimentato con la tensione di rete a 220 volt ma con una tensione inferiore in modo che al pulsante del campanello, che, per forza di cose è posto all’esterno ed è esposto alle intemperie, sia presente una bassa tensione non pericolosa per l’uomo. L’abbassamento della tensione viene ottenuto per mezzo di un piccolo trasformatore da 220/12 volt. Questo trasformatore solitamente è inserito nel quadro elettrico di casa ed è spesso assistito da un interruttore che lo può disconnettere dalla rete elettrica. Il malfunzionamento del campanello può essere causato, sostanzialmente dai seguenti fattori principali:

  • Degrado o guasto al pulsante esterno;
  • Guasto alla suoneria;
  • Guasto del trasformatore;
  • Interruzione accidentale o per degrado dell’impianto

In caso di malfunzionamento bisogna indagare ognuno di questi elementi per individuare dove risiede il problema, per poi riparare il campanello.

Cose di cui avrete bisogno

step 1: Pulizia del pulsante esterno

Può essere singolo o inserito in un pannello con altri pulsanti per altre unità abitative. In ogni caso è fissato con viti alla scatoletta che contiene i cavi di alimentazione. Spesso in questa scatoletta si insinua umidità o addirittura acqua oppure vi entrano insetti che vi fanno il nido. Tutti questi fenomeni possono condurre a un mancato funzionamento. Dopo aver tolto tensione all’interruttore generale dell’impianto elettrico di casa, per riparare il campanello si apre la scatoletta del pulsante, si esamina l’interno e si aspirano eventuali elementi estranei. Se è presente umidità si asciuga completamente.

apertura campanello

step 2: Esame e manutenzione di morsetti del pulsante per riparare il campanello

Si devono controllare i morsetti in cui sono inseriti i due cavi. Uno o entrambi potrebbero essere fuoriusciti dai morsetti. In ogni caso le vitine di questi vanno allentate e i cavi estratti. Poi si spruzza su morsetti e cavi del campanello del WD-40 Specialist Detergente Contatti Elettrici che elimina la condensa, penetra rapidamente nelle aree più difficili da raggiungere, asciugando rapidamente e senza lasciare residui. Ripristina la corretta conducibilità elettrica. Quindi si reinseriscono i cavi e si serrano i morsetti e si fa la prova di funzionamento prima di richiudere il pannello del pulsante.

prova morsetti

step 3: Prova di funzionamento del pulsante

Se il campanello non funziona dopo l’intervento descritto si può sospettare che sia il pulsante stesso a non funzionare. Ci si può accertare di questo estraendo di nuovo i cavi dai morsetti e toccando insieme i suoi capi: se il campanello suona il pulsante va sostituito (attenzione a eseguire questa operazione con una certa precauzione e adottando ogni misura di sicurezza). Se il campanello non suona si rimonta il tutto e si passa ad esaminare il trasformatore che alimenta il campanello.

controllo pulsante

step 4: Controllo del trasformatore del campanello

Dopo aver tolto tensione all’impianto agendo sull’interruttore generale, possiamo accedere al trasformatore che alimenta il campanello, solitamente inserito nel quadro elettrico di casa, per controllare che i cavi in arrivo (che portano la tensione a 220 volt o quelli in uscita (12 volt) siano bel fissati nei morsetti. In ogni caso ripetiamo l’intervento con WD- 40 Specialist Detergente Contatti Elettrici. Se il campanello non funziona bisogna utilizzare il tester per controllare se il trasformatore produce la tensione necessaria. Questo intervento, però, è da eseguire con l’impianto sotto tensione ed è precluso al privato che deve far intervenire uno specialista abilitato. Questo, misura col tester se all’uscita del trasformatore vi sono i 12 V richiesti. In caso negativo procederà con la sostituzione del componente.

verifica trasformatore

step 5: Controllo della suoneria

Quando si è accertato che il anche trasformatore è funzionante, se il campanello non suona, potrebbe esservi un guasto alla suoneria. Anche qui, a tensione scollegata, si controlla che i cavi che pervengono ad essa siano ben inseriti nei morsetti. E si ripete l’operazione di sconnessione e riconnessione dopo l’intervento con WD- 40 Specialist Detergente Contatti Elettrici. Se anche questo passaggio non risolve il problema per riparare il campanello bisogna controllare con il tester che alla suoneria stessa arrivi la tensione quando si preme il pulsante del campanello. Se arriva bisogna sostituire la suoneria.

verifica suonaria

step 6: Controllo dell’impianto

Se, invece, la tensione non è presente, allora il problema è lungo l’impianto del campanello. La sua ricerca non è semplice e bisogna necessariamente affidarsi a un tecnico specializzato in quanto si tratta di effettuare sconnessioni e riconnessioni in scatole di derivazione, fare prove con il tester con l’impianto sotto tensione. Tutte operazioni che le norme vietano all’utente privato.

verifica impianto campanello

Iscriviti per essere sempre aggiornato sul mondo WD-40!

© 2021 WD-40 Company