tracking

Come pulire il computer e le periferiche

L’uso frequente e intenso del computer e delle sue periferiche impone una particolare attenzione al livello di funzionalità delle stesse e, di conseguenza, risulta utile capire come pulire il computer. Si può fare molto, non tanto nel versante elettronico, ma in quello della manutenzione ordinaria. Il problema principale, che causa conseguenze negative e dà origine a malfunzionamenti, è costituto dalla polvere dell’ambiente nonché dall’umidità e dal grasso (del respiro, delle mani) che si depositano sulla tastiera e sul mouse, nonché sul computer vero e proprio e sulle periferiche maggiormente utilizzate. Tali elementi, combinati, possono rendere meno efficienti i contatti elettrici ed elettromeccanici di tutto il sistema. Se non si interviene periodicamente, i danni che risultano possono anche essere molto seri, come nel caso del surriscaldamento dell’unità centrale del computer quando le ventole di raffreddamento sono intasate e non possono svolgere la loro funzione.

Cose di cui avrete bisogno

step 1: Pulire il computer

Dopo aver scollegato dal computer ogni periferica e il cavo di alimentazione, la prima operazione da compiere per pulire il computer è eliminare la polvere che si accumula nelle griglie di aspirazione delle ventole, per mezzo di un aspiratore con beccuccio stretto. Se è possibile conviene aprire il case del PC ed eseguire un’aspirazione generale su tutte le parti che lo compongono. I più esperti potranno anche estrarre dai relativi slot le RAM e scollegare altre connessioni che potranno a questo punto essere adeguatamene trattate con WD-40 Specialist Detergente contatti ad asciugatura rapida prima di venire ripristinati.

pulire computer

step 2: La tastiera

E’ il componente maggiormente sottoposto a stress. Su di essa si deposita grasso, sporco e polvere che si insinuano anche negli spazi intorno ai tasti. La tastiera, scollegata dal computer, deve’essere rovesciata con i tasti verso il basso e agitata delicatamente per far cadere fuori le polveri. Sempre mantenendola con i tasti verso il basso si passa su tutta la superficie un pennello a setole morbide. L’utilizzo finale di un aspiratore è sempre preferibile a quello dell’aria compressa per pulire il computer. La pulizia definitiva si esegue inumidendo uno straccetto di microfibra con apposito liquido pulisci tastiere, passandolo poi più volte sui tasti e tutta la struttura. Per questa operazione, agendo nella stessa maniera, si può utilizzare il WD-40 Multifunzione. Attenzione a non creare colature di liquido che si insinuino tra i tasti.

pulire tastiera

step 3: Connessioni USB e video

Dopo una pulizia generica con aspiratore e pennello si applica al loro interno un goccia di WD-40 Specialist Detergente contatti ad asciugatura rapida che penetra rapidamente nelle aree più difficili da raggiungere, asciugando senza lasciare residui. Il medesimo prodotto lo utilizziamo anche sulle estremità dei cavi di connessione. Lo stesso intervento lo si esegue sulle connessioni di hard-disk esterni, stampanti, scanner e altre periferiche. Non dimentichiamo di ordinare i cavi delle varie periferiche utilizzando i vari sistemi disponibili presso i negozi specializzati. Il groviglio di cavi e fili diversi può essere fonte di incidenti e problemi vari. Il video (spento) si pulisce con un liquido apposito o con un buon lavavetri.

Connessioni USB e video

step 4: Il mouse

Si libera dai pelucchi che intasano il pozzetto del lettore ottico a led e deve essere sgrassato nelle zone in cui va a contatto col piano. Su queste si depositano grasso e pelucchi vari che interferiscono con lo scivolamento del mouse stesso. Utilizziamo uno straccio e un detergente . Con un normale liquido sgrassante si pulisce il piano di lavoro e l’eventuale pad. Se il mouse è wireless controlliamo lo stato delle batterie che vanno eventualmente sostituite o ricaricate.

mouse

step 5: Lo scanner

Nella maggior parte degli scanner è possibile accedere all’interno, ove si trovano le barre o guide di scorrimento del lettore ottico. Queste vanno periodicamente lubrificate, pena l’inceppamento o uno scorrimento discontinuo che penalizza la scansione. Il prodotto ideale è il WD-40 Specialist Lubrificante Secco al PTFE Anti-Frizione che lascia un film secco sul supporto, fornendo un’ottima lubrificazione che non attira la polvere. Il vetro dello scanner va accuratamente pulito su entrambe le facce con liquido per vetri.

scanner

step 6: La stampante

Avendo un minimo di capacità non è difficile aprire questa periferica, estrarre i componenti mobili e dopo pulizia e aspirazione applicare qualche goccia di Lubrificante Secco al PTFE Anti-Frizione, sui meccanismi che vengono a contatto meccanico, ruotismi, slitte ecc. Fare attenzione a non creare gocciolature, eventualmente applicare il prodotto con un cotton fioc. Estrarre le cartucce dei vari toner e pulire con un panno pulito le guide di inserimento, nonché il contatti elettrici col WD-40 Specialist Detergente contatti ad asciugatura rapida.

stampante

Iscriviti per essere sempre aggiornato sul mondo WD-40!

© 2021 WD-40 Company