tracking

Come lucidare le cromature delle auto d’epoca

Prima di capire come lucidare le cromature occorre dire che le auto e d’epoca, fino agli anni ‘60 presentavano diverse parti della carrozzeria arricchite e rifinite con superfici cromate. Tipici erano i paraurti, i supporti degli specchi retrovisori, ma anche le parti terminali delle marmitte, alcune maniglie, i copricerchioni e diversi altri inserti di carattere estetico e decorativo. La cromatura di un manufatto, anche se eseguita a regola d’arte, tende a ossidarsi e a perdere brillantezza. Inoltre, gli agenti atmosferici e l’abrasione provocata dal ghiaietto stradale rendono la cromatura opaca. Nei casi più gravi la superficie mostra una puntinatura causata dall’emergere di altrettante piccole zone di ossidazione. L’ambiente marino, a causa della salsedine dispersa nell’aria, provoca questi danni con particolare rapidità. Si rende necessaria quindi, un’attenta manutenzione delle parti cromate che, nelle situazioni normali, si traduce in un’attività di pulizia e lucidare le cromature, mentre se la cromatura è ossidata in modo rilevante va effettuata l’applicazione galvanica di una nuova cromatura presso un centro specializzato.

Cose di cui avrete bisogno

step 1: Il lavaggio

La parte cromata da lucidare va preventivamente lavata con accuratezza al fine di eliminare dalla superficie qualsiasi elemento (fango, catrame, unto ecc) che potrebbe interferire con le successive operazioni. Il lavaggio si effettua, preferibilmente, utilizzando il Detergente Universale di WD-40 Specialist Moto: si bagnano inizialmente le superfici cromate con acqua, quindi si applica il prodotto a spruzzo, lasciandolo agire per almeno 3-5 minuti. Si tratta di un detergente polivalente formulato appositamente per eliminare rapidamente lo sporco e i depositi di vario genere provenienti dalla strada. Si passa sulla parte cromata con la spugna e il guanto di lana. Mai intervenire in modo pesante o con materiali abrasivi per evitare di incidere la superficie cromata. Infine si risciacqua con acqua corrente la parte trattata con il detergente.

lavare le cromature

step 2: L’applicazione della cera lucidante

Per lucidare le cromature si utilizza WD-40 Specialist Moto Cera Lucidante. Si tratta di un prodotto formulato per donare lucentezza alla carrozzeria di auto e moto, comprese le parti cromate. Nella sua composizione chimica è contenuta la Cera Carnauba, una delle cere naturali più pure e resistenti, con l’aggiunta di cera d’api. Insieme, questi componenti sono in grado di fornire una finitura estremamente brillante senza lasciare tracce. Il prodotto, inoltre, esercita un’azione protettiva, e, essendo idrorepellente, facilita lo scivolamento delle gocce di acqua durante la pioggia e interferisce con eventuali depositi di fango. Il prodotto non è minimamente abrasivo. La Cera Lucidante si spruzza sulla cromatura, muovendola con regolarità, mantenendo la bomboletta da una distanza di 10-20 cm.

lucidare cromature con cera

step 3: La lucidatura finale

Quando la soluzione applicata appare completamente evaporata si passa alla lucidatura per mezzo di uno straccio in microfibra ben pulito, azionato con passaggi regolari. Man mano si agisce, la parte cromata acquista una particolare brillantezza, che permane per diverso tempo. La Cera Lucidante non lascia aloni sulla cromatura. Se la sagoma della superficie cromata lo consente e la sua estensione lo esige, è anche possibile lucidare le cromature con il tampone a cuffia in lana d’agnello azionato a bassa velocità con il trapano o la lucidatrice. Con questo sistema la brillantezza ottenuta è ancora migliore.

lucidatura

Iscriviti per essere sempre aggiornato sul mondo WD-40!

© 2020 WD-40 Company