matomo

Come pulire il condizionatore di casa: consigli per una efficace manutenzione

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
loading...Loading...

Dopo la sosta invernale, con l’arrivo del grande caldo, i condizionatori di casa riprendono vita!

Prima di riaccenderli è però necessario pulirli ed effettuare dei controlli mirati, per verificare che tutti i meccanismi funzionino alla perfezione!

Perché pulire il condizionatore?

Chiariamo subito che la manutenzione vera e propria andrebbe effettuata a fine estate, prima di mettere a riposo il condizionatore. Eviteremo così che polvere e sporcizie si incrostino durante l’inverno, rendendo la pulizia estiva più difficoltosa.

In ogni caso, prima di rimettere in moto questo nostro alleato contro la calura estiva, bisogna eliminare polvere ed acari, per evitare di diffonderli nell’aria. In questo modo il nostro condizionatore difficilmente andrà incontro a problemi o guasti e potremo godere di un po’ di aria fresca nelle giornate calde!

Prima di iniziare a pulire il condizionatore verificate che la presa della corrente sia staccata!

Da dove iniziare a pulire il condizionatore?

Pulizia dello split interno

Innanzitutto, togliamo la carrozzeria esterna e aspiriamo i depositi di polvere e lanuggine all’interno con un’aspirapolvere. Completiamo la pulizia interna con un panno morbido umido.

Passiamo al controllo dei filtri ai carboni attivi e delle griglie. La pulizia di questi elementi è necessaria garantire l’erogazione di aria dalla buona qualità. Il loro compito, infatti, è quello di bloccare l’afflusso di polvere, pollini e batteri. Se usate il condizionatore quotidianamente, ripetete questa azione mensilmente. Togliete i filtri e lavateli con acqua e sapone. Prima di riporli in sede, verificate che siano perfettamente asciutti! Metteteli all’aria, evitando il sole diretto. Qualora i filtri fossero troppo usurati, procedete con la sostituzione.

Aspirate le bocchette di emissione e le canalizzazioni per eliminare gli accumuli di polvere e alla fine passate sempre un panno umido.

Pulite ora lo scambiatore di calore con prodotti specifici. Versate poi dell’acqua sulle fessure, che finirà nella vaschetta di raccolta della condensa. Se sporca andrà anch’essa pulita.

Controllate la quantità di liquido refrigerante presente. Se dovesse risultare scarsa, chiamate un tecnico per riportarlo al livello ottimale, per garantire la massima efficienza.

 

Pulizia del motore esterno

Successivamente passiamo alla pulizia dell’unità esterna, soprattutto se esposta alle intemperie.

Come pulire il condizionatore di casa: consigli per una efficace manutenzionePrima di iniziare verificate la stabilità dell’appoggio su cui è montato questo elemento. Generalmente il motore poggia su delle staffe. Se notate che i bulloni sono allentati, utilizzate un trapano avvitatore per ripristinare la stabilità. Verificate che il trapano funzioni alla massima potenza. Se riscontrate difficoltà o rallentamento nella rotazione del mandarino utilizzate WD-40 Multifunzione per lubrificare la parte. Questo prodotto è l’ideale per pulire, mantenere l’efficienza e proteggere dalla ruggine molti strumenti da lavoro!

Per eliminare foglie, polvere e pollini dall’unità esterna utilizziamo una spazzola e se necessario l’aspirapolvere. Le ventole devono poter girare agevolmente e le grate devono essere libere. Solo così l’apparecchio sarà in grado di aspirare l’aria necessaria e di lavorare alla massima potenza. Terminata questa operazione procediamo con il lavaggio utilizzando acqua saponata e un panno.

Spray igienizzanti per condizionatori: sì o no?

I condizionatori di casa sono diversi da quelli industriali, sviluppano una minore condensa, non presentano ristagno di acqua, che potrebbe favorire lo sviluppo della legionella.

Effettuando una manutenzione periodica del nostro apparecchio garantiremo l’erogazione di aria sana e pulita.

Se comunque vorrete procedere con l’igienizzazione esistono in commercio due tipologie di prodotti:

  • igienizzanti per climatizzatori: a base di alcool e profumi, senza disinfettanti;
  • disinfettanti generici: non sono specifici per climatizzatori, ma possono essere usati per garantire l’eliminazione di germi, in quanto contengono un principio attivo biocida.

Spruzzate lo spray igienizzante in particolare sui filtri e sulle griglie. Erogate un po’ di prodotto anche sulle restanti parti del condizionatore. Ricordiamo che questi prodotti non possono far nulla contro gli acari.

 

Terminate queste operazioni non vi resta che riattaccare la spina e provare a riaccendere il condizionatore, per verificare che funzioni perfettamente!

Dichiarazione di non responsabilità

Gli utilizzi mostrati e descritti per il prodotto  WD-40 Multifunzione sono stati forniti alla società WD-40 dagli stessi utenti. Questi utilizzi non sono stati testati da WD-40 Company e non costituiscono una raccomandazione di suggerimento per l'uso da parte di WD-40 Company. Il buon senso dovrebbe essere esercitato ogni volta che si utilizzano i prodotti di WD-40 Company. Seguire sempre le istruzioni e prestare attenzione a qualsiasi avvertenza stampata sulla confezione.

Iscriviti per essere sempre aggiornato sul mondo WD-40!

© 2019 WD-40 Company