matomo

Come lucidare le plastiche della moto?

La moto appena acquistata è sicuramente molto bella da un punto di vista estetico. Tutte le parti cromate sono in perfetto stato, le zone coperte di plastica sono lucide e gli elementi verniciati brillano alla luce. Con il passare del tempo, e soprattutto con l’utilizzo assiduo della moto, è naturale che alcune parti non risultino più luminose e gradevoli come all’inizio.

Al contrario di quanto si possa pensare, ciò non è tanto dovuto allo sporco che si accumula su parafango, guarnizioni e superfici verniciate, quanto ai metodi adottati per eliminare le macchie, che molto spesso sono aggressivi e tendono a formare graffi.

Il risultato di questo intervento è che le superfici perdono lucentezza, donando un aspetto meno piacevole alla propria amata moto.

Come si può lucidare le plastiche della moto evitando di provocare danni durante la detersione?

Come viene prodotto l’effetto lucido nelle plastiche della moto?

Vi sono di base due metodi con i quali si riescono a ricavare le colorazioni e le proprietà ottiche degli elementi della moto:

  • la colorazione in pasta, la quale prevede la miscelazione del colore con la massa di plastica che sarà successivamente formata e asciugata, con una sorta di “lucentezza intrinseca”;
  • l’applicazione di una vernice colorata e lucente, che avviene in un secondo momento in seguito all’attribuzione di una forma al materiale.

Per comprendere la differenza tra le due, può servire un esempio. Se si decide di applicare una forza abrasiva sulle parti ottenute con la colorazione in pasta, il risultato che si ottiene è la perdita di lucentezza con formazione di graffi, ma senza decolorazione. Se si applica la stessa forza con le plastiche ottenute con il secondo metodo, il risultato sarà diverso. Si otterranno zone non solo prive di lucentezza, ma anche del colore. Si vedranno vere e proprie macchie in prossimità delle quali si può osservare il “materiale vivo” sottostante.

Comprendere questa differenza è fondamentale per lucidare le plastiche della moto in modo adeguato! Se si utilizza un metodo sbagliato sulle moto le cui plastiche sono ottenute con verniciatura, non è sufficiente un intervento di lucidatura per riportarla in condizioni ottimali. Sarà necessaria la stesura di una nuova vernice.

In virtù di queste differenze e della pericolosità di alcuni agenti esterni sulle parti in materiale sintetico, è bene conoscere i giusti rimedi, e soprattutto i prodotti, da adottare per la lucidatura della propria moto.

Prodotti per lucidare le plastiche della moto

Come già accennato, in molti casi la lucidatura non serve. Basta una detersione delicata e non abrasiva.

In questo caso, infatti, la moto manterrà la sua lucentezza naturale, proprio come quando è uscita dalla concessionaria.

A tal proposito, è bene utilizzare spugne non abrasive, o meglio evitare completamente questi supporti, preferendo pelli delicate. La pelle di daino, ad esempio, è particolarmente indicata in questo caso.

Nonostante la continua manutenzione, è naturale che con il passare del tempo la lucidatura venga a mancare. In questo caso, quindi, è possibile ricorrere a una serie di prodotti o rimedi per lucidare le plastiche della moto riportandole alla loro originaria lucentezza.

Tra i prodotti disponibili in commercio, esistono delle cere o dei lucidanti al silicone.

Cera lucidante

Come lucidare le plastiche della moto?Le cere sono sostanze di natura grassa. Esse aderiscono alle superfici e lasciano una sorta di patina trasparente, ma lucida. Con questi materiali (a patto che non si ossidino) non si altera il colore delle plastiche e si ottiene una buona lucentezza. Tuttavia, ci sono degli accorgimenti da adottare. Innanzitutto, non se ne deve applicare troppa! La presenza di uno strato eccessivo di cera crea degli aloni, soprattutto se non è distribuito omogeneamente. La cera inoltre deve essere nuova e senza coloranti, altrimenti rischia di ingiallire e macchiare le parti della moto.

Con WD-40 Specialist Cera Lucidante, è possibile ottenere un risultato eccellente, grazie alla sua formula contente la Cera Carnauba. La sua applicazione è molto facile, basta spruzzare il prodotto su un panno pulito e passare sulla vernice da lucidare. Inoltre oltre a far brillare tutte le parti in plastica della vostra moto, esercita un’azione protettiva facilitando lo scivolamento dell’acqua.

 

 

Lucidante al silicone

Come lucidare le plastiche della moto?Un altro prodotto che può essere utilizzato per lucidare le parti in vernice o in plastica della moto è WD-40 Specialist Moto Lucidante al silicone. A differenza della cera, questo prodotto utilizza il silicone, un materiale sintetico ma altrettanto lucidante che aderisce meglio e dura di più. Naturalmente, nella soluzione non è presente esclusivamente il silicone, in quanto questo principio attivo è disciolto all’interno di una miscela spray. Il prodotto può essere applicato molto facilmente e in maniera omogenea ed evapora rapidamente, consentendo l’immediato utilizzo della moto. Il lucidante al silicone non solo dona un aspetto estetico più gradevole alla moto, ma funge anche da vero e proprio strato protettivo per le plastiche sottostanti.

 

 

 

 

Con queste accortezze e con l’utilizzo dei prodotti WD-40 potrete mantenere a lungo la lucentezza della vostra moto!

 

 

Dichiarazione di non responsabilità

Gli utilizzi mostrati e descritti per il prodotto  WD-40 Multifunzione sono stati forniti alla società WD-40 dagli stessi utenti. Questi utilizzi non sono stati testati da WD-40 Company e non costituiscono una raccomandazione di suggerimento per l'uso da parte di WD-40 Company. Il buon senso dovrebbe essere esercitato ogni volta che si utilizzano i prodotti di WD-40 Company. Seguire sempre le istruzioni e prestare attenzione a qualsiasi avvertenza stampata sulla confezione.

Iscriviti per essere sempre aggiornato sul mondo WD-40!

© 2019 WD-40 Company