L’e-bike, è la bici del momento ed è un accessorio che fa tendenza!

In questo articolo vi spiegheremo come prendervi cura dell’e-bike nel corso di tutto l’anno.

Nell’opinione comune, l’e-bike viene erroneamente assimilata ai motorini. Nella realtà si tratta di una bicicletta a pedalata assistita, cioè una bici che aiuta il ciclista nella pedalata, ma non la sostituisce.

Il suo motore si attiva nel momento in cui percepisce la spinta del piede sul pedale e l’aiuto è proporzionato alla forza impressa. In alternativa si può impostare il livello di assistenza prescelto.

Per le sue caratteristiche, questa bicicletta necessita di cure maggiori rispetto a una bici classica. La manutenzione, infatti, dovrà riguardare sia le parti meccaniche che quelle elettroniche.

Come preparare l’e-bike per le prime uscite primaverili?

La bella stagione sta arrivando, prepariamoci a ripartire!

Quali sono i controlli da effettuare?

  • Per prima cosa verificate la pressione della leva dei freni, lo spessore delle pastiglie e lo stato dei dischi.
  • Controllate la pressione delle gomme. Ispezionate i pneumatici: non devono essere eccessivamente usurati e se notate tagli o fessure procedete con la sostituzione.
  • Verificate lo stato della catena, che non deve presentare segni di usura.
  • Fate eseguire un test sullo stato della batteria. Se le prestazioni sono ancora buone, sarà sufficiente effettuare la ricarica.
  • Procedete con una pulizia della bici, prima della messa su strada.

Pulizia dell’e-bike: come e quando effettuarla

La pulizia dell’e-bike va certamente effettuata dopo un lungo periodo di inutilizzo, per il resto non c’è una regola precisa da seguire. Dipende dalla frequenza con cui si utilizza l’e-bike, dai percorsi affrontati, dal luogo in cui si vive o la si utilizza. A meno di pedalate in città o in tranquille piste ciclabili, è generalmente consigliato procedere con la pulizia dopo ogni uscita.

Perciò in presenza di fango, salsedine o polvere dobbiamo iniziare a prenderci cura dell’e-bike.

Come preparare l’e-bike al lavaggio?

La prima cosa da fare è togliere la batteria e possibilmente il display, a meno che non sia fisso. In questo caso lo si può coprire con materiale impermeabile, come la pellicola. Anche i tasti di comando vanno coperti allo stesso modo del display.

Quali prodotti bisogna usare per lavare l’e-bike ?

Prendersi cura dell’e-bike, richiede particolare attenzione. Giunto il momento di lavare la bici, dobbiamo scegliere accuratamente i prodotti da utilizzare. Per evitare il deterioramento, con fenomeni di corrosione, di parti come ruote e telaio è consigliabile usare prodotti specifici. In questo modo avremo la certezza di non rovinare anche plastiche e guarnizioni.

Come prendersi cura dell’e-bikeUn ottimo prodotto è il WD-40 Bike Detergente, che consente di pulire il telaio, i pedali e le ruote rapidamente: sarà sufficiente spruzzare il prodotto, passare un panno e risciacquare. Il WD-40 Bike detergente è compatibile con tutti i tipi di materiale e riesce a rimuovere anche lo sporco più ostinato, come il catrame.

Il risciacquo va effettuato con acqua e con un getto a bassa pressione, facendola scorrere dall’alto verso il basso. Si evita così che la stessa entri negli elementi che ne potrebbero risentire.

L’e-bike dovrebbe inoltre essere asciugata con un panno morbido, dopo il lavaggio. Sarebbe inoltre consigliato eliminare l’umidità dai freni e dagli ingranaggi usando un getto di aria, sempre a pressione contenuta.

Il vano che contiene la batteria è fatto in modo da consentire all’acqua di defluire e ai contatti di asciugarsi.

Come trattare la catena della e-bike?

La catena della e-bike è soggetta a un’usura maggiore rispetto a quella di una normale bicicletta. È perciò importante tenerla pulita da polvere, sabbia, riducendo così lo sfregamento dei suoi elementi.

 

Quando va effettuata la pulizia e lubrificazione della catena?

 

Come prendersi cura dell’e-bikeAnche in questo caso dipende dall’utilizzo che si fa dell’e-bike. Se la catena si sporca con fango, sabbia e polvere è utile procedere subito con la pulizia.

Possiamo inoltre ascoltare i suoni che la catena emette quando pedaliamo. È un segnale di avviso, quando udiamo un cigolio.

Per la pulizia della catena potrete utilizzare il prodotto WD-40 Bike Sgrassante, utile per eliminare grasso, olio e sporco. Non è necessario il risciacquo.

Dopo la pulizia, la catena va ingrassata. Ottimi prodotti a tal fine sono i lubrificanti catena WD–40 Bike. La linea comprende tre prodotti:

Come prendersi cura dell’e-bike

  • Lubrificante catena WD-40 per tutte le condizioni atmosferiche, protegge la catena dall’usura sia in condizioni climatiche secche che in quelle umide. Questo prodotto crea una pellicola protettiva, che previene la formazione di ruggine e l’usura;
  • Lubrificante Catena WD-40 per condizioni asciutte, specifica per tragitti polverosi e asciutti. La sua formula con PTFE crea una pellicola lubrificante che non trattiene la polvere.
  • Lubrificante Catena WD-40 per condizioni umide, studiato per l’utilizzo della e-bike in terreni fangosi. Grazie alla sua consistenza penetra nelle maglie della catena, proteggendola dall’umidità.

Nel corso dell’operazione di ingrassamento è necessario fare attenzione a non far cadere il lubrificante sui dischi, cerchi e ingranaggi. Alla fine, potete usare un panno morbido per eliminare il prodotto in eccesso.

Come preparare la bici per un periodo di inattività?

L’ e-bike può essere utilizzata tutto l’anno, ma se preferite prendere una pausa d’inverno, dovrete preparare la bici per la lunga sosta.

Che cosa prevede la cura dell’e-bike in questo caso?

La prima operazione da fare è togliere la batteria e, se possibile, il display.

Lavate la bici seguendo le indicazioni fornite in precedenza e asciugatela. Sistematela preferibilmente in un ambiente poco umido e a temperature non troppo basse.

La batteria va caricata ad una percentuale attorno al 50% e riposta in un ambiente asciutto e temperato. Verso gennaio controllate nuovamente la carica ed eventualmente riportatela alla percentuale indicata. Sempre a gennaio controllate i pneumatici ed eventualmente gonfiateli.

Infine, procedete con una leggera ingrassata e coprite la bici per evitare che accumuli polvere.

Ora è pronta per il lungo riposo!