tracking

Come sigillare un tubo che perde efficacemente

Per capire come sigillare un tubo che perde occorre innanzitutto indagare la causa della perdita e procedere in modo differenziato a seconda della situazione. Può capitare, infatti, che un tubo dell’acqua si metta improvvisamente a perdere oppure che trafili goccia dopo goccia per lungo tempo. In genere queste perdite avvengono in corrispondenza di giunti o manicotti a causa del deterioramento del materiale isolante interno (solitamente canapa o nastro di teflon).

Nell’eventualità che la perdita sia improvvisa e abbastanza consistente bisogna chiudere immediatamente la valvola principale per togliere pressione all’acqua.

Se si ha assoluta necessità dell’acqua e quindi non si può tener chiusa la valvola per lungo tempo, si possono eseguire alcuni interventi di fortuna in modo da poter usufruire dell’impianto idrico nell’attesa di eseguire un intervento risolutivo. Gli interventi possibili sono diversi, in funzione sia del punto in cui avviene la perdita sia della tipologia e materiale del tubo in questione. Differiscono anche se la perdita è su una tubazione in pressione (adduzione) o se è su una tubazione di scarico, ove la pressione non c’è.

Esaminiamo alcuni dei casi più comuni, iniziando da tubi in pressione.

Come sigillare un tubo che perde da un raccordo d’acciaio zincato

Come sigillare un tubo che perde efficacemente

Se un raccordo gocciola, dopo aver chiuso l’adduzione e quindi tolta pressione dall’impianto, bisogna scollegare i tubi ad esso avvitati e rifare la sigillatura. Può risultare un lavoro complicato in quanto i tubi da svitare sono collegati ad altri giunti e quindi si rende necessario scollegare anche questi.

Come sigillare un tubo che perde efficacementeSe lo svitamento del tubo dal manicotto risulta difficoltoso conviene allentare l’unione con qualche spruzzo di  WD-40 Super Specialist Sbloccante Azione Rapida la cui azione facilita lo svitamento. Dopo aver tolto il raccordo, si puliscono per bene le filettature dei tubi con una spazzola d’ottone e si ripristina la sigillatura con qualche giro di nastro di Teflon. Si ricolloca il giunto (meglio se nuovo) e si procede alla riavvitatura del tubo che da esso parte. Le unioni vanno ben strette.

Come sigillare un tubo che perde da una fessura con stucco indurente

Esistono in commercio appositi stucchi bicomponenti che possono essere applicati sulla venatura o sul foro del tubo. Dopo aver chiuso l’adduzione, si preleva un adeguato quantitativo di stucco e se ne impastano i due componenti in modo da amalgamarli alla perfezione: a questo scopo i due componenti sono di colore diverso in modo da rendere direttamente visibile se sono ben impastati. Si applica lo stucco   sul punto della perdita e si esegue una stretta fasciatura con nastro adesivo o con bende di plastica. Dopo circa un paio d’ore (dipende anche dalla temperatura esterna) lo stucco è indurito a sufficienza e si può reimmettere acqua nell’impianto, magari senza aprire completamente la valvola, ma lasciandola mezza chiusa per ridurre la pressione. Questa riparazione può essere eseguita su tubi di acciaio zincato, rame, polietilene ecc.

Come sigillare un tubo che perde efficacemente

Riparazione di un tubo fessurato o bucato con tubo di gomma

Un altro sistema consiste nell’utilizzare un tubo di gomma (o di altro materiale flessibile) tagliato per il lungo che può essere applicato tipo di manicotto sulla perdita e stretto fortemente per mezzo di due fascette metalliche. Le fasce metalliche sono costituite da nastri d’acciaio chiusi ad anello che possono essere strette o allargate per mezzo di una vite.

Come sigillare un tubo che perde efficacementeSi aprono completamente le fascette e, dopo aver pulito per bene il tubo esternamente con WD-40 Multifunzione, si applica lo spezzone di tubo di materiale flessibile sulla perdita. Poi si circonda il tubo e si stringono fortemente le fascette in modo che la gomma venga pressata contro la parte che perde. Questa riparazione può essere eseguita su tubi di acciaio zincato, rame, polietilene ecc.

Come sigillare un tubo che perde fessurato o bucato con manicotto antiperdita

Una riparazione senz’altro più valida consiste nell’utilizzare i particolari manicotti antiperdita apribili e serrabili per mezzo di una vite. Si tratta di corti canotti di metallo rivestiti internamente con gomma spessa che possono essere inseriti sul punto ove c’è la perdita e stretti con apposite viti. Questo tipo di intervento può anche essere molto duraturo e risolvere il problema. L’applicazione è preceduta con una accurata pulizia della parte con WD-40 Multifunzione per facilitare uno stretto contatto della gomma del manicotto con la superficie del tubo ed eliminare eventuale ossidazione presente. Questa riparazione può essere eseguita su tubi di acciaio zincato, rame, polietilene ecc.

Perdite da tubi di rame

Come sigillare un tubo che perde efficacemente

Il miglior intervento consiste nel tagliare via la parte con la fessurata o con il foro e inserire al suo posto un nuovo spezzone di tubo con due giunti a compressione dotati di guarnizione che si stringono con la chiave per idraulica.

Perdite da tubi flessibili

I rubinetti del lavello di cucina, del bidet e del lavabo, sono collegati a due tubi flessibili che li raccordano con i tubi di adduzione di acqua calda e fredda presenti sulla parete.

Dopo anni di esercizio è possibile che questi tubi si degradino e comincino a perdere. Tipicamente ciò avviene nei punti di maggior curvatura. Questi tubi non possono essere riparati e bisogna procedere alla loro sostituzione.

Anche in questo caso ci si aiuta con WD-40 Super Specialist Sbloccante Azione Rapida se i rubi resistono all’azione di svitatura. Sulla filettatura maschio presente su una estremità del nuovo tubo flessibile vanno applicati alcuni giri di nastro di teflon che funge da guarnizione. Il tubo flessibile va quindi imboccato sul tubo di adduzione presente a parete e stretto con una chiave adeguata, senza forzare esageratamente. L’altra estremità del tubo flessibile si avvita all’attacco filettato del rubinetto installato sul sanitario.

Perdita da un tubo in PVC di scarico

E’ una situazione meno grave rispetto alla perdita di un tubo in pressione. Le tubazioni di scarico sono generalmente in PVC. Individuata la perdita e asciugato per bene il tubo, si applica un’apposita resina indurente che permette di otturare la perdita. Se però si fosse in presenza di una rottura o una fessurazione estesa, è sicuramente conveniente procedere alla sua sostituzione.

Dichiarazione di non responsabilità

Gli utilizzi mostrati e descritti per il prodotto  WD-40 Multifunzione sono stati forniti alla società WD-40 dagli stessi utenti. Questi utilizzi non sono stati testati da WD-40 Company e non costituiscono una raccomandazione di suggerimento per l'uso da parte di WD-40 Company. Il buon senso dovrebbe essere esercitato ogni volta che si utilizzano i prodotti di WD-40 Company. Seguire sempre le istruzioni e prestare attenzione a qualsiasi avvertenza stampata sulla confezione.

Iscriviti per essere sempre aggiornato sul mondo WD-40!

© 2020 WD-40 Company