Il nichel è un metallo argenteo le cui principali proprietà sono la durezza, la malleabilità e la duttilità. Questo metallo viene usato fin dall’antichità e attualmente viene sfruttato per produrre acciaio inossidabile, leghe, per rivestire metalli ecc. In questo articolo spiegheremo quali sono le sue proprietà e come pulire il nichel.

La nichelatura, usi e funzioni

 

La nichelatura è un trattamento che viene effettuato sui metalli, per modificare le loro caratteristiche superficiali. I materiali che subiscono questa lavorazione, infatti, acquisiscono una maggiore durezza, resistenza agli agenti esterni e lucentezza.

Essa svolge perciò una doppia funzione: estetica e pratica.

  • Funzione estetica della nichelatura: gli oggetti ricoperti di nichel sono lucidi e splendenti. La nichelatura viene perciò effettuata su moltissimi oggetti, come per esempio le penne, le montature degli occhiali, le cerniere delle porte, le posate, gli orologi, i rubinetti, che grazie a questo procedimento divengono lucenti.
  • Funzione protettiva del nichel: questo metallo rende gli oggetti più resistenti. La durezza del nichel è nota e la sua applicazione in ambito industriale aiuta a proteggere i metalli dall’usura e dall’azione di processi di corrosione. La nichelatura è uno dei principali sistemi di protezione dei metalli dalla ruggine.

Anche la placcatura di nichel subisce però processi di ossidazione e si può “macchiare” di grasso. In questi casi bisogna pulire il nichel e procedere alla sua lucidatura.

Diversi metodi per pulire il nichel

Questa attività richiede un’azione misurata, né troppo energica né troppo blanda.

Materiali necessari:

  • Panno morbido
  • WD-40 Multifunzione
  • Lana d’acciaio fine
  • Acqua
  • Aceto
  • lucidante per metalli

Per prima cosa verifica quanto sporco riesci a togliere semplicemente strofinando la parte interessata con un panno di cotone morbido.

Molte macchie di grasso e segni di sporco possono essere tolti anche così. Quindi strofina la superficie, facendo un po’ di pressione sulle aree più sporche, con dei piccoli movimenti circolari.

Pulizia con WD-40 Multifunzione

Nel caso in cui ti trovi di fronte a delle macchie verdastre sulla placcatura di nichel, puoi rimuoverle spruzzando direttamente WD-40 Multifunzione sulla superficie. Lascia agire per qualche minuto e successivamente passa un panno per rimuovere lo sporco e ridare la lucentezza all’oggetto. In caso di incrostazioni più difficili puoi utilizzare la lana d’acciaio fine sulla parte, effettuando dei movimenti circolari sulle zone più incrostate. In questi casi fai attenzione a non utilizzare troppa forza, per evitare di graffiare la placcatura.

Prima di agire, testa il prodotto su una porzione nascosta dell’oggetto, per essere certo che sia sicura anche sulle aree più visibili. Elimina quindi l’eventuale prodotto in eccesso.

Pulizia del nichel con l’aceto

Un altro modo per pulire e ridare la lucentezza alla placcatura di nichel può essere l’utilizzo dell’aceto. L’aceto è un acido delicato e le sue proprietà possono essere utilizzate per rimuovere grasso, macchie di erba, ossidazione ed altre macchie. Bagna un panno pulito di cotone nell’aceto, e strofina tutte le aree da trattare. Potrebbe essere necessario bagnare di nuovo il panno e ripetere l’operazione un paio di volte. Al termine, pulisci l’eccesso di aceto dalla placcatura di nichel, utilizzando un panno morbido imbevuto di acqua.

Se l’oggetto rivestito di nichel è di piccole dimensioni è possibile immergerlo in una soluzione di acqua e aceto (una parte di aceto in quattro parti d’acqua) per mezza giornata. Successivamente lo si deve pulire con un panno morbido e umido o con la lana d’acciaio fine e risciacquare sotto l’acqua corrente.

Lucidare il nichel

Dopo aver terminato le operazioni di pulizia passiamo alla lucidatura. Possiamo utilizzare un normale lucidante per metalli. Versiamo una piccola quantità di prodotto su un panno morbido e passiamolo sull’oggetto con movimenti circolari fino a quando non sarà diventato lucente!

Se utilizziamo WD-40 Multifunzione per la pulizia, non sarà necessario procedere con questa operazione, in quanto il prodotto, oltre a rimuovere lo sporco, lo rende luminoso!

 

 

 Come pulire il nichel da macchie e ossidazione

Et voilà! Avete portato a termine un nuovo Ottimo Lavoro!

Restate sempre aggiornati sulle novità del mondo WD-40: seguite le nostre pagine social di facebook, instagram e twitter!